Uil Puglia

DecretoInterministeriale di applicazione

Dal 5 marzo di quest’anno è operativa la legge (l. 17 ottobre 2007, n. 188) in base alla quale il lavoratore che intenda dimettersi è tenuto ad utilizzare un apposito modulo (numerato progressivamente, datato e di durata limitata a 15 giorni) disponibile sul sito internet del Ministero del lavoro, rilasciato o vidimato da uno dei soggetti abilitati all’invio telematico (Direzioni provinciali e regionali del lavoro, centri per l’impiego, comuni e, quando sarà firmata la convenzione, organizzazioni sindacali e patronati).
Le dimissioni comunicate verbalmente o anche mediante atto scritto diverso da quello imposto dalla legge sono considerate nulle e dunque improduttive di effetti.
Nulla cambia invece quanto alla natura, alle caratteristiche ed ai requisiti sostanziali delle dimissioni che rimangono un atto unilaterale recettizio. Ed immutato resta altresì il principio secondo cui il lavoratore – a meno che non sia prevista una clausola di durata minima – può recedere liberamente dal contratto di lavoro a tempo indeterminato, senza che occorra una motivazione, purché dia un congruo preavviso. Pertanto, a decorrere dal 5 marzo 2008, ogni altra modulistica utilizzata o modalità operativa di trasmissione adottata – diversa da quella stabilita per legge – renderà nulle le dimissioni presentate.
Sulla G. U. n.42/ 2008, è stato pubblicato il Decreto Interministeriale concernente “Adozione del modulo per le dimissioni volontarie dei lavoratori” che introduce il modello standard (MDV) per la presentazione delle dimissioni volontarie, valido su tutto il territorio nazionale, dotato delle caratteristiche di non contraffazione e falsificazione.
La norma si propone di evitare comportamenti illegittimi (dimissioni in bianco) consentendo al lavoratore di inoltrare (direttamente o tramite un soggetto abilitato) il modello MDV per via telematica. Lo stesso lavoratore dipendente (pubblico o privato) o collaboratore (anche a progetto) – fermo restando il preavviso – è tenuto a all’invio del modello MDV che avrà una validità giuridica di 15 giorni.
In questa prima il lavoratore potrà rivolgersi a soggetti pubblici per l’invio telematico quali le Direzioni provinciali e regionali del lavoro, i Centri per l’impiego e i Comuni mentre, per le Organizzazioni sindacali e gli Istituti di patronato, sarà necessario attendere un nuovo decreto che consenta la stipula di apposite convenzioni.
Sono esclusi dalla procedura il lavoratore in prova nel periodo previsto dalla contrattazione collettiva, i lavoratori marittimi e gli amministratori di società. Ricordiamo infine che anche le dimissioni per giusta causa sono escluse dalla procedura poiché assimilabili al licenziamento.

Commenti terminati

Giornale UIL
Stampa TV
UIL Servizi
UIL Servizi
Politiche del Lavoro

Calendario

<< Nov 2018 >>
LMMGVSD
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
Aree TematicheSettori © 2012 UIL REGIONALE PUGLIA - Tel. 080.5648991 - Fax: 080.5018967 | Collegati | Powered by Laboratorio Com | Creativity on Media