Uil Puglia

“Investimenti Leonardo non solo in Campania, ma anche negli stabilimenti pugliesi”

BARI – “Gli investimenti nel settore aeronautico e nel comparto della difesa per il per il gruppo Leonardo non riguardino solo la Campania e i siti di Nola e Pomigliano, ma si estendano anche in Puglia, dove Leonardo ha propri stabilimenti a Grottaglie, Brindisi, Foggia e Taranto”.
Lo dichiara Andrea Toma, segretario regionale della Uil di Puglia, a margine del coordinamento nazionale aziendale promosso dalla Uilm, categoria dei metalmeccanici del sindacato confederale.
“Abbiamo manifestato le nostre, legittime preoccupazioni in una lettera inviata al ministro Di Maio e al ministro per il Sud, Barbara Lezzi, nonché ai vertici di Leonardo – spiega Toma – dopo che proprio il ministro per lo Sviluppo Economico ha fatto visita, accompagnato dall’ad del gruppo Alessandro Profumo, al complesso Leonardo di Pomigliano, annunciando investimenti, nel sito campano, pari a 130 milioni di euro. Non vorremmo che alla fine prevalgano meri interessi campanilistici o elettorali: chiediamo, invece, che vengano confermati senza indugi gli impegni assunti, a tutti i livelli, in termini di investimenti e nuovi carichi e che soprattutto nello stabilimento di Grottaglie si avvii il processo di stabilizzazione dei lavoratori ancora in attesa. Auspichiamo, inoltre, che dopo anni di significativa partecipazione dei siti pugliesi al business nazionale ed internazionale della Leonardo si producano le tanto attese ricadute, in termini di sviluppo economico e di crescita, anche occupazionale, nei territori interessati dagli impianti produttivi”.
“E’ bene ricordare – prosegue Toma – che gli stabilimenti della Leonardo in Puglia rappresentano un polo altamente strategico per la Leonardo, che può contare sull’eccellenza di Grottaglie e di Foggia per le aerostrutture, sull’importante sito di Brindisi per l’asset produttivo della divisione elicotteri e sull’insediamento dello stabilimento di Taranto (ex Selex) che è buisiness core per il settore difesa, stabilimento che ha una forte partecipazione industriale a bordo delle navi della Marina Militare. Ecco perché ci attendiamo una presa di posizione chiara da parte dell’Esecutivo nazionale che rassicuri i lavoratori rispetto all’attenzione che sarà posta anche per le realtà pugliesi del gruppo Leonardo, magari definendo già in agenda un incontro che coinvolga le organizzazioni sindacali e l’ad Profumo. Da parte nostra – conclude Toma – continueremo a vigilare attentamente, sul territorio e a livello nazionale, affinché i lavoratori degli stabilimenti Leonardo in Puglia possano guardare con ottimismo al futuro, restando protagonisti di un processo produttivo ambizioso e lungimirante”.

Commenti terminati

Giornale UIL
Stampa TV
UIL Servizi
UIL Servizi
Politiche del Lavoro

Calendario

<< Mar 2019 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Aree TematicheSettori © 2012 UIL REGIONALE PUGLIA - Tel. 080.5648991 - Fax: 080.5018967 | Collegati | Powered by Laboratorio Com | Creativity on Media