Uil Puglia

4° Congresso della UIL di Puglia e Bari-BAT, eletta la nuova segreteria

“Da oggi cominciamo un lavoro nuovo, che guarda al passato per raccogliere gli insegnamenti dell’esperienza, ma punta al futuro, a un tessuto socio-economico, come quello italiano e pugliese, che si evolve sempre più velocemente e freneticamente, ma che ieri come oggi ha bisogno del sindacato per tutelare il lavoro, affinché quest’ultimo non diventi vittima, né macigno per il fisiologico processo dell’innovazione produttiva, ma un prezioso valore aggiunto, il perno su cui costruire una regione più equa e in grado finalmente di imboccare la via dello sviluppo”.

Lo ha affermato il Segretario Generale, Franco Busto, al termine del 4° Congresso della UIL di Puglia e di Bari-BAT, che ha eletto all’unanimità la segreteria che guiderà l’organizzazione per il prossimo quadriennio.

L’esecutivo regionale sarà composto da Salvatore Bevilacqua, Giuseppe Salamon, Paola Bruno, Pietro Buongiorno, Vera Guelfi, Claudio De Giorgi, Andrea Toma, mentre Donato Emanuele Piazzolla sarà il tesoriere.

“Oggi – prosegue Busto – comincia una cammino inedito, un viaggio comune e un lavoro di squadra, che si poggia su solide fondamenta. Il Congresso non è, infatti, una celebrazione fine a se stessa, ma il punto finale di una lunga fase di ascolto e confronto che tra le assemblee di base convocate sui posti di lavoro e quelle territoriali promosse dalle federazioni di categoria e dalle sedi territoriali delle Camere sindacali dei capoluoghi provinciali, ha contato circa 1.450 momenti di confronto, con un coinvolgimento di quasi tutti gli iscritti alla UIL. Oggi è solo l’inizio, dinanzi abbiamo tante piccole, medie e grandi vertenze, tanti, troppi posti di lavoro che vanno difesi con le unghie e con i denti, ma soprattutto con unità, competenza e impegno sinergico tra strutture centrali e periferiche, tra forze sociali e istituzioni, nella massima lealtà e concertazione, lasciando da parte i micro interessi e mettendo al centro l’unico interesse che conta: quello dei cittadini e dei lavoratori, restituendo al lavoro la dignità perduta”.

Dopo la formazione del nuovo Esecutivo nazionale, Carmelo Barbagallo invoca “un confronto serio e senza pregiudiziali con il Governo. Siamo disposti a dialogare, ma anche a contrastare nel merito ciò che non verrà fatto nell’esclusivo interesse dei lavoratori e delle lavoratrici di questo Paese, dei giovani, dei precari. E’ notizia di ieri che è aumentata ancora la percentuale dei giovani disoccupati e la maggior parte di loro sono del Mezzogiorno: quindi è dal Sud che bisogna ripartire per dare nuovo slancio all’occupazione. Ecco perché il nuovo gruppo dirigente della UIL di Puglia dovrà affrontare una sfida importante, ma ambiziosa: riportare il lavoro al centro dell’agenda della politica locale e nazionale”.

“Va ridistribuita la ricchezza e va ripensato il lavoro – continua il Segretario nazionale della UIL – non solo per l’età pensionabile, che non può essere la stessa per ogni categoria occupazionale, ma anche rispetto agli orari di lavoro, che non possono essere uguali per tutti. Sappiamo che è difficile, ma abbiamo il dovere di affrontare tali temi con decisione e coraggio”. E ancora: “Il lavoro va tutelato non solo dalla crisi, ma anche dall’illegalità, perché solo il lavoro sano, libero e onesto è in grado di creare sviluppo nel medio e lungo periodo. Il sindacato ha il dovere di combattere piaghe come quella del caporalato, un cancro per l’occupazione e per il territorio pugliese, che costringe tanti lavoratori in condizioni quasi di schiavitù. Un Paese che non ha diritti e non ha lavoro, non ha futuro”.

Commenti terminati

Giornale UIL
Stampa TV
UIL Servizi
UIL Servizi
Politiche del Lavoro

Calendario

<< Ago 2018 >>
LMMGVSD
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
Aree TematicheSettori © 2012 UIL REGIONALE PUGLIA - Tel. 080.5648991 - Fax: 080.5018967 | Collegati | Powered by Laboratorio Com | Creativity on Media