Uil Puglia

Gino Lisa risorsa fondamentale per la provincia foggiana: basta con i ‘vedremo’ e i ‘faremo’, la Regione Puglia faccia chiarezza su tempistiche e progetti

“L’aeroporto Gino Lisa è una risorsa fondamentale per Foggia, che paga un’inadeguatezza infrastrutturale ormai atavica, che ha penalizzato per anni un territorio dalle enormi potenzialità industriali, commerciali e turistiche, relegandolo a un grave stato di isolamento rispetto ai mercati che contano, sia settentrionali che europei”.

Lo dicono Aldo Pugliese, Segretario generale della UIL di Puglia e Gianni Ricci, Segretario generale della UIL di Foggia.

“I venti giorni prospettati dall’ex assessore regionale ai trasporti, Gianni Giannini, per l’avvio dell’iter per l’allungamento della pista dello scalo dauno sono passati da un pezzo e ora, la Regione Puglia cambia le carte in tavola, frenando su un processo che sembra infinito. Come dice un vecchio adagio: mentre il dottore pensa, il paziente muore. E’ giunto il momento di agire e, prima ancora, di fare chiarezza, nel rispetto delle istituzioni locali e delle forze sociali e associazionistiche, ma soprattutto dell’intero tessuto economico e imprenditoriale foggiano, che nonostante le condizioni infrastrutturali da far west continua a produrre e a fare impresa nella speranza di un cambio di passo che non arriva mai”.

“Ci auguriamo – attaccano ancora Pugliese e Ricci – che la prossima settimana, il consiglio comunale convocato a Foggia, al quale parteciperemo, veda la presenza del presidente regionale e dell’assessore competente, che in quell’occasione si possa parlare finalmente, con concretezza, di date, risorse e di progettualità e cantierizzazioni reali e non solo di intenzioni fumose. Il territorio non è più disposto ad accettare a cuor leggero i ‘vedremo’ e i ‘faremo’, il tempo dovrà necessariamente passare al presente, o saremo di fronte all’ennesima occasione persa per la provincia di Foggia e non solo”.

“Il Gino Lisa – chiariscono i due segretari della UIL – sarebbe infatti un punto di riferimento importante, addirittura vitale, non solo per la mobilità in entrata per il turismo garganico o per settori strategici come il commercio, l’agricoltura e l’industria foggiana in generale, ma potrebbe servire territori sprovvisti di scalo aeroportuale come la Basilicata settentrionale, la Campania orientale e il Molise, creando così un indotto aggiuntivo e nuove economie che fungerebbero da volano per una provincia, come quella foggiana, duramente colpita dalla crisi, con un tasso di disoccupazione elevatissimo, ma reattiva e pronta, per competenze e potenzialità, a ritrovare la strada dello sviluppo e della crescita”.

Commenti terminati

Giornale UIL
Stampa TV
UIL Servizi
UIL Servizi
Politiche del Lavoro

Calendario

<< Ott 2017 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Aree TematicheSettori © 2012 UIL REGIONALE PUGLIA - Tel. 080.5648991 - Fax: 080.5018967 | Collegati | Powered by Laboratorio Com | Creativity on Media